LogoViaggIndaco
 

Distretto KOLLAM (vecchio nome Quilon)

 

 

   

Creato :1 Luglio 1946
Capitale :  Kollam
Area : 2491 Km quadrati
Densità di popolazione : 1038 abitanti/Km quadrato
Alfabetizzazione : 91,18%

                               

                                       LA CAPITALE : KOLLAM
Questa città è ricca di storia e arte. Già capitale di un potente regno chiamato Venad, raggiunse l’apice nel IX secolo d.C.. L’Era Malayalam, chiamata Kollam Era, su cui si basa il calendario Malayalam del Kerala, fu stabilita, secondo alcuni storici, da Rajasekhara Varma re del Venad sovrano di Kollam, nell’825 d.C. . Kollam fu anche importante centro di rivolta durante la colonizzazione inglese come nucleo organizzativo dei combattenti per la libertà capeggiati da Veluthampi Dalava 1765-1809).
Parlando di arte, fu proprio a Kollam che sorse il “Ramanattam” la forma primordiale dell’odierno “Kathakali”famoso ormai in tutto il mondo.
Kollam fu un famoso porto e centro di commerci dell’antichità frequentato e visitato da arabi, greci, romani e cinesi che vi si recavano per acquistare spezie e altri prodotti. Il mercante Sulaiman di Siraf di Persia(9° secolo)descrisse Kollam come l’unico porto in India toccato dalle navi che facevano spola tra Canton ed il Golfo persico. Marco Polo, in servizio presso il kublai Khan, visitò Kollam ed altre città sulla costa occidentale nel 1275 in qualità di Mandarino. La Desinganadu dell’est, fu considerata da Ibn Batuta come uno dei cinque porti più grandi da lui visti durante il suo lungo viaggio durato 24 anni nel 14° secolo. I sovrani di Kollam(Desinganadu) e della Cina si scambiavano visite diplomatiche ed esisteva una cospicua quantità di popolazione cinese a Desinganadu. Oggi questo distretto possiede interessanti resti archeologici e templi costruiti nel tradizionale stile architettonico che ne ricordano gli antichi splendori ma la tecnologia dei nostri tempi moderni sta offrendo a questa città la possibilità di emergere quale uno dei centri di commercio più importanti del sud dell’India.

Altitudine :  5m s.l.m.
Prefisso telefonico:  +91-474
Comunicazioni :
Aeroporti : il più vicino è il Trivandrum International a 70 Km di distanza verso sud.
Strade  connessione con l’Autostrada del sud e le strade di collegamento con le maggiori città
Treni stazione presente al centro della città accanto alla Torre dell’Orologio verso est con collegamenti per tutta India. Numerosi treni ogni giorno collegano Kollam a Ernakulam (Cochin) e Thiruvanathapuram (Trivandrum) ma non tutti fermano a Varkala.
Ci sono autobus in partenza continuamente diretti verso le altre città. I Fast e Super Fast sono veloci ma effettuano fermate.Gli espressi della KSRTC sono i più comodi perché non fanno fermate. Il capolinea è non lontano dal centro sulla Alappuzha Road sulle rive del lago Ashtamudi. Partono ogni 15 minuti ed impiegano 1h e 45 min per arrivare a Trivandrum, 3 h per Kochi e 2h per Alleppey.
Collegamenti fluviali tra Kollam e Alappuzha
L’imbarcadero per la laguna, il DTPC Kollam ( district tourism promotion council Kollam) si trova accanto al capolinea della KSRTC sul lago Ashtamudi. E’ aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18; Tel. 0091-0474-2745625/2750170. Qui si acquistano i biglietti per le crociere nelle lagune.
L’ATDC che si trova accanto al DTPC è l’ufficio del turismo di Alleppey e offre servizi simili.

                                                    

 

MG Park :  basta recarsi in questo posto per immergersi completamente nella realtà indiana, senza alterazioni delle tradizioni per incantare il turista né false immagini della cultura locale da vendere. Qui è la vita semplice ad essere padrona di un mondo che ancora non si lascia andare alle promesse di facili guadagni…la incontri qui la gente di Kollam, pronti ad un timido sorriso, cordiali, mai inopportuni, intenti a godersi il loro piccolo paradiso fatto di acqua e sabbia, fragile e meraviglioso tesoro che custodiscono con sapiente dignità…nessun turista qui osa denudarsi su questa spiaggia, non esiste alcun divieto, nessun cartello avverte il passante ma il linguaggio dell’ambiente qui prende il sopravvento sui limiti del linguaggio umano.

Krishnapuram Palace Museum : è uno dei monumenti di cui i keralesi sono molto orgogliosi (distretto di Alleppey ma molto vicino a Kollam).

Ochira : luogo di pellegrinaggio indù al tempio Parabrahma dedicato alla Coscienza universale. Questo tempio è davvero unico nel suo genere perché non ci sono divinità da adorare né Pujari a celebrare i riti. E’ un luogo di preghiera per fede ed è conosciuto anche con il nome Dakshina kashi.

Ochira Kali a metà Giugno e Panthrandu Vilakku( dodici lanterne festival) a Novembre/Dicembre, sono i due maggiori festival. L’Ochira Kali è un festival molto suggestivo in cui gli uomini, sia grandi che piccoli, mettono in scena combattimenti comici ove comunque la gestualità ricorre alle più sofisticate regole di arti marziali. Essi sono immersi in paludi di acqua e fango e con dei bastoni di legno rivestiti di drappi gialli si spruzzano fango a non finire. Questo divertente rito si ripete da centinaia di anni per ricordare un vero combattimento tra il sovrano di Kayamkulam e quello di Ambalapuzha.

Tour nel distretto di Kollam
Sasthamkotta : è il più grande lago d’acqua dolce del Kerala , circondato da foreste e palmeti, è famoso per i centri ayurvedici presenti. L’antico tempio Sastha è un importente centro di pellegrinaggio.
Palaruvi  : è un posto da visitare…le cascate d’acqua fresca in cui ci si può bagnare sembra che abbiano poteri curativi! Palaruvi letteralmente significa “ striscia di latte” e si trova a 4 Km da Aryankavu.

 

Thenmala  : il nome deriva dal miele che si produce in questo posto. Si trova a 73 Km a est di Kollam . Questo luogo è il primo progetto pianificato di eco-turismo dell’India, creato intorno al lago artificiale che viene alimentato dal fiume Kallada. La foresta e le colline coperte da piantagioni di alberi della gomma e piantagioni di tè, ne fanno un ottimo luogo per il trekking.  Si può alloggiare nelle tradizionali “case sugli alberi”. Questo luogo è molto amato dai keralesi perché è qui che vengono fatte le riprese di molti film in Malayalam e Tamil.
Nei pressi del parco si trovano le cascate Palaruvi e un centro di riabilitazione per cervi che si può visitare.

Chenthuruni o Shendurni Wildlife Sanctuary : prende il nome da una specie endemica di albero chiamato Chenkuruny (Gluta travancoria) ed è situato a 70 Km da Kollam sulla Kollam-Shenkotta
Road.Il fiume Chenthuruni scorre attraverso questo parco in cui la foresta è fitta e costituisce la dimora di molte specie di alberi ed animali come elefanti, cervi, tigri, scimmie,ect.

 

Copyright 2013 ViaggIndaco