LogoViaggIndaco
 

Distretto Kannur

 

 

   

Creato: 1 Gennaio 1957
Capitale: Kannur
Area: 2996 Kmq
Densità di popolazione: 812/Kmq
Alfabetizzazione: 92,59
Altitudine: 13m slm

Uno dei significati attribuiti alla parola Kannur è “il luogo di Krishna” per la presenza dell’idolo della divinità Kacalayi presente nel Tempio Srikrishna. Un altro significato è da ricercarsi nel nome di un antico villaggio chiamato Kanathur.
La zona di questo distretto faceva parte dell’antico regno dei Chera, poi Kannur divenne la capitale del Regno dei Kolathiri (Moshika), la dinastia dalla quale proviene anche la famiglia reale di Travancore. I Kolathiri commerciavano con l’Arabia e la Persia già nel 1200 e marco Polo visitò quest’area nel 1290. Il pellegrino Buddista Faxian e lo storico di Tangeri Ibn Battuta visitarono anch’essi Kannur. Vasco de gama visitò Kannur nel 1498 e subito dopo il luogo divenne una base per i portoghesi. Don Francisco de Almeda, il primo vicerè portoghese per l’India, costruì il Fort S.Angelo nel 1505. Nel 1663 gli olandesi catturarono il Fort e nel 1772 lo rivendettero al re Arakkal, che al tempo era il sultano dell’unico sultanato presente in Kerala. Nel 1790 gli inglesi catturarono il Fort poi nella seconda metà del 1800, Hyder Ali e Tippu Sultan, regnanti di Mysore, conquistarono la maggior parte di questi territori entrando in conflitto con gli inglesi. Nel 1792, alla fine della terza guerra Anglo-Mysore, Kannur entrò a far parte dei possedimenti inglesi. Per saperne di più sulla storia di questo luogo consiglio il libro di Sathyan Edakkad, “Vasco da gaamayum Chaithrathile Kaanaappurangalum ( Vasco de Gama and the unseen pages of history).
Oltre alla bellezza naturale di questo distretto dovuta alla poca espansione turistica uno dei maggiori motivi per visitare questa zona è la possibilità di assistere allo spettacolo del Theyyam, l’arte rituale tradizionale locale.

 La capitale
Kannur town è l’attuale città di Kannur e capitale del distretto. Gli hotel ed i centri commerciali come gli uffici governamentali sono qui.
Kannur city è la vecchia città, a pochi chilometri da quella attuale. Kannur city fu l’antica capitale del sultanato di Arakkal.

Payyambalam beach
Incontaminata e selvaggia questa spiaggia è il luogo ideale per concedersi il massimo relax.

Altre spiagge
Kizhunna Ezhara, Meenkunnu, Muzhapilangad.

Arakkal kettu
Fu la residenza degli Arakkal Ali Rajas, l’unica famiglia reale musulmana del Kerala.

Tour nel distretto di Kannur

Parassinikavu
A 16 Km dalla città, il Parco dei Serpenti Parassinikavu è un’istituzione per la protezione dei serpenti. Ci sono 150 specie di serpenti.

Parassinikavu temple
A 20 Km dalla città questo è il famoso tempio di Shiva sulle rive del fiume Valapatnam dove tutti i giorni si può assistere al rituale de Theyyam.

Gundert Bungalow
A 20 Km dalla città si trova la casa dove abitò il Dr.herman Gundert, il missionario tedesco nonno di H.Hesse che qui visse per vent’anni dal 1839. Gundert sviluppò il primo dizionario Malayalam ed il primo giornale in malayalam, il Paschimodayam.

Trichambaram temple
Sacro ai visnaviti, la divinità del tempio è Sri Krishna.

Sree Ramaswamy Temple, Thiruvangad
A 23 Km dalla città è uno dei più importanti templi del Malabar. Dedicato a Sri Rama le meravigliose sculture risalgono a 400 anni fa.

 

Copyright 2013 ViaggIndaco