LogoViaggIndaco
 

Distretto Idukki

 

 

   

Creato: 28 gennaio 1972
Capitale: Painavu
Area: 4476Kmq
Densità di popolazione: 259/Kmq
Alfabetizzazione: 88,68%
Altitudine: 600m- 2200m slm

La parola Idukki deriva da idukku che in malayalam significa “stretto”.
Idukki è il giardino delle spezie del Kerala. Con le alture del Sahya che ocupano la maggior parte del suo territorio, è uno dei luoghi più ricchi di natura. Le sue colline e le sue ampie vallate accolgono parchi naturali protetti, stazioni turistiche collinari, piantagioni di tè, di caucciù e di spezie. I fiumi a i laghi completano questo meraviglioso scenario. I fiumi maggiori sono il Peryar(conosciuto anche come Aluva-puzha), il Thalayar, il Thodupuzhayar e il Pamba che nasce qui. La vetta più alta del Kerala (2695m la vetta più alta dell’India dopo le vette dell’Himalaya), l’Anamudi, si trova in questo distretto oltre alle altre 13 vette di oltre 2000m.
Idukki è abitata da una enorme popolazione di tribali; le tribù maggiori sono costituite dai Muthuvan, Malayarayan, Mannan, Paliyan, Urali, Ulladan, Malavedan e Malampandaram.

Idukki Wildlife Sanctuary
Nel distretto omonimo vi è anche la città Idukki,40 Km da Thodupuzha, e vicino alla quale si estendono i 77Km quadrati della riserva. Il santuario è simile a quello di Thekkady ed è adiacente alla diga Idukki.

Thekkady e il Periyar Wildlife Sanctuary
Thekkady, con il lago Peryar, parchi nazionali e riserve per tigri, è una delle destinazioni turistiche più famose del Kerala. Il parco di Peryar, Periyar wildlife sanctuary, ospita 265 specie di uccelli come il Malabar grey Hornbill (bucero), Grey jungle Fowl (Galloanserae), pecker (picchio) e 35 specie di mammiferi. Il lago Peryar tra le tante specie di pesci ospita anche il famoso pesce Masheer che è in via di estinzione.

Kumily
In questa cittadina a 4 Km dall’entrata del parco di Periyar i turisti trovano più facilmente alloggi quando non ve ne sono a sufficienza nelle strutture interne alla riserva.

Pullumedu
Raggiungibile solo con jeep, questa vetta offre un panorama sublime. E’ visibile dall’alto il famoso tempio di Sree Ayappan di Sabarimala.

Munnar
E’ una delle più famose stazioni turistiche collinari del Kerala e sorge sulla confluenza di tre fiumi, il Mudrapuzha, il Nallathanni e il Kundala. Il nome Munnar deriva da due parole malayalam, Munu(albero) e Aaru(fiume).
Tra montagna e piantagioni di tè questo è un luogo paradisiaco per una vacanza estiva. Situato a 1800m è anche famoso per l’esotico famoso fiore blu  che fiorisce solo ogni 12 anni, il Neela Kurinii. La prossima fioritura sarà tra Ottobre e Novembre 2018.
Una particolarità del luogo che merita di essere menzionata è l’Antica strada Aluva-Munnar che collegava l’antica Muziris (Kodungallur) a Madurai. Questa antica strada imperiale risale al tempo degli antichi Chera (300 a.C.-250d.C.) e attraversava i Ghat occidentali dal Tamil Nadu fino alle coste del Kerala e attraverso la quale si trasportavano spezie, sete e legno di sandalo destinati a Muziris che al tempo già fungendo da centro di una delle più antiche forme di globalizzazione.

 

Tea Museum
Situato nella Proprietà Nallathani della Tata Tea a Munnar, questo museo conserva fotografie e macchinari usati nel corso dello sviluppo e perfezionamento della produzione di tè attraverso gli anni.

Eravikulam National Park-Rajamala
Questo parco nazionale è una riserva per la protezione delle capre di montagna del sud dell’India, le Nilgiri Tahr (Hemitragus hilocrious) purtroppo in pericolo di estinzione. Queste capre dal carattere molto socievole furono a lungo oggetto di caccia da parte degli inglesi durante tutto il periodo della colonizzazione e per questo motivo ai tempi dll’Indipendenza indiana erano presapoco estinte. Grazie all’intervento del biologo americano Clifford Rice che le studiò attentamente, nel 1980 iniziò il processo di protezione della specie; il biologo, ascoltando i perziosi consigli degli indigeni locali, iniziò ad offrire alle capre del sale e presto riuscì a raccogliere intorno al suo campo molti esemplari da nutrire onde ripopolare l’area.
L’Anamudi, il picco più alto dell’India dopo l’Himalaya sovrasta la riserva. Si trova a 13 Km da Munnar.

 

Chinnar wildlife Sanctuary
Situato accanto all’Eravikulam ma meno frequentato a causa della strada d’accesso lunga e tortuosa. In questo parco vivono 225 specie di uccelli ma la vera attrazione sono gli scoiattoli giganti ed il bisonte bianco di Manjampatti.
Marayoor
Sulla via per Chinnar, questa è l’unica foresta di sandalo del Kerala in cui sono presenti 60.000 alberi il quale legno viene venduto a oltre 1000 dollari al chilo.

 

Copyright 2013 ViaggIndaco